Discografia Infernal Poetry

 

1. OUVERTURE: REMEMBRANCE

2. 'TILL THE SEVENTH SKY

3. FROM MORTAL BODY TO ETERNAL SOUL

4. WIZARD TOUCH PART I

5. DEVIATION IN SACRALITY

6. PRAGMATIC GEMINI

7. JESTER'S ELEGY

8. HELL SPAWN

9. THE HIGHER CAUSE

10. WIZARD TOUCH PART II

FORMAZIONE: VOCE: PAOLO OJETTI ; CHITARRA: DANIELE GALASSI ; CHITARRA: CHRISTIAN MORBIDONI ; BASSO: ALESSANDRO INFUSINI ; BATTERIA: ANDREA RABUINI

Allo stesso tempo devastante e melodico. E' questa in sintesi la descrizione del disco in questione. Oltre l'intro, ben tre pezzi sono dei brevi intermezzi melodici, mentre nelle restanti sei canzoni ci possiamo gustare il superbo e per nulla innaturale accostamento di distruttive cavalcate di puro Death Metal a parti di pura melodia. Probabilmente l'unica pecca di questo cd la produzione, alquanto economica, che fa suonare questo album come quasi d'altri tempi. Ad impreziosire le ottime composizioni di questo disco c' la grande prestazione vocale di Ojetti, che gioca per tutto il disco sull'alternanza di un cantanto in growl potente e profondo con un cantato in screaming particolarmente tagliente.

VOTO: 9 "the most harmonic fusion between American brutality and European classic melodies"

 

 

1. I ALWAYS LAY BENEATH

2. CRAWL

3. THE UNPURIFIER

4. THE FROZEN CLAWS OF WINTER

5. INSANE VEIN INVADING INNER SPACES

6. FLESHAPES

7. THE PUNISHMENT

8. BLOOD SPILLED FOR A SPELL

9. FEAR OF THE DARK (Iron Maiden)

FORMAZIONE: VOCE: PAOLO OJETTI ; CHITARRA: DANIELE GALASSI ; CHITARRA: CHRISTIAN MORBIDONI ; BASSO: ALESSANDRO INFUSINI ; BATTERIA: ANDREA RABUINI

Quella di questo disco una rivoluzione per gli Infernal Poetry. Se il primo album fondamentalmente era un metal abbastanza "classico" sotto certi punti di vista, per il loro nuovo disco la band decide di rivoluzionare gran parte delle sue coordinate musicali. Ne esce fuori un cd con un sound incredibilmente personale che difficile spiegare a parole. Potentissimo (con ancora qualche apertura alla melodia qua e l),  "insano" nel vero senso della parola, progressivo, perfettamente suonato con un'ottima tecnica, il nuovo disco degli Infernal Poetry un piccolo inaspettato gioiello di metallo italiano. Ad aumentare decisamente il senso di lucida pazzia che percorre questo disco il dinamicissimo cantato (con vari filtri ed effetti), con un'impostazione molto differente da quella dell'album di debutto.

VOTO: 9 Un disco con intuizioni geniali. Capolavoro.

 

 

Mini

1. FORBIDDEN APPLES

2. THE NEXT IS MINE

3. THEY DANCE IN CIRCLES

4. PATHOLOGICAL ACTS AT 37 DEGREES

Video:

1. HELL SPAWN

7. CRAWL

8. Gods Of Metal 2006

FORMAZIONE: VOCE: PAOLO OJETTI ; CHITARRA: DANIELE GALASSI ; CHITARRA: CHRISTIAN MORBIDONI ; BASSO: ALESSANDRO INFUSINI ; BATTERIA: ALESSANDRO VAGNONI

 

 

1. USER ADVISORY

2. POST-SPLIT ANATHEMAS

3. FORBIDDEN APPLES

4. BRAIN POP-UPS

5. THEY DANCE IN CIRCLES

6. THE HEATER, THE WALL, THE HITTER

7. THE NEXT IS MINE

8. BACK TO MONKEY

9. LA MACCHINA DEL TRAPASSO

10. PATHOLOGICAL ACTS AT 37 DEGREES

11. DRIVE-GIG-DRIVE-GIG

12. WIZARD TOUCH PART III

13. NERVOUS SYSTEM FAILURE

FORMAZIONE: VOCE: PAOLO OJETTI ; CHITARRA: DANIELE GALASSI ; CHITARRA: CHRISTIAN MORBIDONI ; BASSO: ALESSANDRO INFUSINI ; BATTERIA: ALESSANDRO VAGNONI

 

--------------------------

 

Split: Infernal Poetry + Dark Lunacy

Canzoni:

1. THE PUNISHMENT (Infernal Poetry)

2. THE FROZEN CLAWS OF WINTER (Infernal Poetry)

3. DEFACED (Dark Lunacy)

4. DIE TO REBORN (Dark Lunacy)

Video:

1. HELL SPAWN (Infernal Poetry)

2. DOLLS (Dark Lunacy)

 

 

Infernal Poetry:

STORIA | DISCOGRAFIA | TESTI

 

 
^TOP^